Taglia il traguardo dei cento anni di attività l’Arsal, storica azienda alessandrina di lavorazione dell’argento, giunta oggi alla quarta generazione. L’avventura ha inizio nel 1915 quando il capostipite Paolino Sacco, a Pieve Del Cairo, fonda la “Sacco & Pastore“.

Nel 1920 il trasferimento a Valmadonna dove comincia la realizzazione su scala artigianale dell’argenteria di scuola alessandrina. “La città aveva una grande tradizione in questo settore. –commenta Paolo Sacco responsabile amministrativo di Arsal- Uno sviluppo favorito soprattutto grazie alla presenza di alti ufficiali all’interno della Caserma Valfrè e in Cittadella. Venivano commissionati numerosi pezzi preziosi per i ricevimenti o i regali di rappresentanza”.

Basti pensare che fino agli anni ’80 nella sola zona di Alessandria erano oltre 1600 gli impiegati nel settore della lavorazione dell’argento. Poi, complice la crisi, l’evoluzione dei costumi e la diminuzione dei matrimoni, il mercato subì una forte battuta d’arresto. “Abbiamo saputo adattarci alle nuove esigenze e cambiare in funzione di una richiesta diversa, pur continuando a fare sempre lo stesso mestiere. È questo l’insegnamento che io e mio fratello Antongiulio (insieme a sua figlia Rachele) abbiamo appreso dai nostri genitori, Maria Panero e Giancarlo Sacco”.

Ed è grazie a questa straordinaria capacità di rinnovamento che l’Arsal è rimasta l’unica argenteria ad Alessandria. Un tempo le richieste erano diverse, venivano commissionati pezzi unici e preziosissimi: i sottopiatti per l’imprenditore saudita Khashoggi, una targa di 20 chili d’argento per un’associazione sportiva romana, un’enorme cornice barocca per un generale torinese, le salsiere per la tavola dei capi di stato presenti al G8 di Genova, fino ai regali aziendali della griffe Ermenegildo Zegna con la Arsal collabora da oltre 20 anni.

“Consapevoli di un ridotto potere d’acquisto delle famiglie italiane, abbiamo fatto dell’argento non la materia prima delle nostre creazioni, bensì un elemento che vada a impreziosire i nostri prodotti per andare incontro alle esigenze dei nostri clienti. Sicuramente il pezzo intramontabile è la classica cornice d’argento, il più venduto in assoluto, ma anche tutto quello che concerne l’infinito panorama dedicato alle nascite è un nostro punto di forza. Oggi collaboriamo anche con il Circuito Hd Golf per il quale realizziamo i premi per i vincitori”.

L’Arsal, dal 1991, ha stabilito il suo quartier generale in Via Galimberti 44 ad Alessandria dove continua a tenere alta la bandiera della manifattura made in Italy.