alvio pestarino sponsor hdgolfL’ azienda agricola Alvio Pestarino nasce nel 1919 quando Pestarino Giovanni, acquista una cascina con un piccolo vigneto, in località Barcanello di Capriata d’Orba. Tre generazioni da allora, si sono avvicendate nella coltivazione della vite, sino a quando negli anni novanta Alvio, nipote di Giovanni, ha iniziato la costruzione di una nuova cantina.
Negli ultimi anni la quarta generazione, rappresentata da Andrea, dopo aver completato un percorso di studi presso la facoltà universitaria di Enologia di Alba, ha permesso sia il mantenimento della tradizione che l’innovazione grazie all’introduzione di nuove tecniche di gestione dei processi enologici.

Oggi come allora viene dedicata grande attenzione alla coltivazione dei vigneti e in ogni fase della lavorazione: un’uva sana e matura è il fondamento di un buon vino. Le scelte agronomiche si basano sul principio della gestione integrata: le vigne sono perfetti ecosistemi in cui tutto è in equilibrio e le forme di vita presenti devono essere rispettate. La filosofia è quella di produrre vini di elevata qualità e di garantire ai clienti di trovare in ogni bottiglia la massima espressione di quel vino.
I nostri vigneti si trovano nell’alto Monferrato e sono suddivisi in Cortese di Gavi, Dolcetto, Barbera, Pinot Nero, Syrah, e Vioner.

Gavi

Il Cortese di Gavi è il vitigno maggiormente coltivato nell’ambito aziendale, dalle sue uve nasce il Gavi DOCG denominato il Grande Bianco Piemontese, tale vino è prodotto interamente con uve coltivate esclusivamente in 11 comuni. L’ unicità di tale prodotto è frutto di particolari caratteristiche geografiche e geologiche tra cui la vicinanza dal mare, che permette al Marino di soffiare sulle nostre colline mitigando il clima, e le differenti tipologie di terreno quali il marnoso, il calcareo e l’argilloso.

Ovada

Anche il Dolcetto di Ovada è fortemente legato alla tradizione delle colline dell’ alto Monferrato e la sua promozione e valorizzazione sono un nostro obbiettivo. Da tale progetto nasce l’Ovada DOCG, un Dolcetto prodotto secondo un disciplinare più restrittivo in termini di resa ed invecchiamento, le quali uve possono essere coltivate esclusivamente in 22 comuni sulle colline intorno ad Ovada e dai vigneti con le migliori esposizioni.

La Barbera è il vitigno piemontese per eccellenza che non risulta sicuramente secondario; da ceppi di oltre mezzo secolo nascono le nostre due etichette, contraddistinte da un Barbera del Monferrato DOC e un Barbera del Monferrato Superiore DOCG. Nel ventaglio produttivo nasce Passione, vino proveniente da uve appassite di Cortese. Tale vino risulta unico nel suo genere, catalogato tra i migliori 100 vini di Italia.

Girossa: Gavi DOCG. Nasce da uve selezionate in vigneti con esposizioni Sud, Sud-Est e con età compresa tra 35 e 40 anni. Dopo una soffice pressatura il mosto va in fermentazione a freddo in vasche di acciaio. La permanenza prolungata per diversi mesi su fecce fini permette di aumentare la complessità aromatica, che dona al naso chiari sentori floreali ed accattivanti note di ananas, albicocca e pescaColore giallo paglierino, in bocca è fresco e gradevole di eccellente finezza e complessità, da bere lentamente. Il Gavi Girossa si sposa con piatti a base di pesce crostacei e antipasti freddi. 1919: Ovada DOCG
Le selezione delle avviene in vigneto,  partendo dal  diradamento e da una successiva raccolta manuale delle uve in vendemmia. La fermentazione è condotta con lieviti non selezionati. La macerazione viene gestita in funzione al grado di maturità e all’annata ma non meno di 10-12 giorni. Segue la fermentazione la fermentazione malolattica in grandi botti di rovere francese, dove il vino riposa almeno 1 anno. La complessità di questo vino è data struttura dei tannini dei vinaccioli che oltre a ha un forte impatto, caratterizzano il prodotto con una nota amarognola in chiusura. Colore Rosso rubino intenso, con riflessi color porpora. Al naso vengono svelati sentori di frutta matura, floreali ma anche di tabacco e vaniglia.

Aurora

Aurora:  Barbera del Monferrato DOCLe uve provengano da vigneti storici con un’età superiore ai 60 anni, motivo per cui le rese arrivano solo a 45/50 quintali per ettaro.La fermentazione viene condotta a temperatura controllata con macerazione di almeno 6 giorni. Segue la malolattica in botti grandi di rovere dove il vino rimarrà almeno 6 mesi. Ciò permette di raggiungere un equilibrato bilanciamento di struttura, acidità e tannini. Il risultato ottenuto è un vino di ottimo corpo con notevole persistenza finale. Apprezzabile a tutto pasto ed in particolare con carni e i formaggi stagionati.

Berc

Berc: Monferrato Rosso Le uve sono scelte per la qualità e non in base al vitigno: si hanno così vini che a seconda delle annate potranno essere frutto di uve selezionate in purezza o blend. Si effettua una criomacerazione pre-fermentativa, la fermentazione viene condotta a temperatura controllata, la durata della macerazione viene gestita in funzione del vitigno e della sua maturazione. L’ affinamento avviene in parte in acciaio e in parte in botte grande di rovere Francese. Il  vino si presenta di un colore rosso rubino con leggere sfumature violacee, al naso dominano intense note di frutti rossi maturi, arricchite da sfumature speziate mentre al palato il vino risulta equilibrato, armonioso e caratterizzato da una trama tannica sinuosa ed avvolgente. Un rosso di grande finezza, capace di mille sfumature, ottimo anche a distanza di diversi anni dalla vendemmia.

Passione

Passione:  Vino da uve appassite. Le uve di Cortese sono raccolte in leggero anticipo per garantire livelli di acidità più alti e dare maggior freschezza al vino anche dopo lungo affinamento. La prima parte dell’ appassimento viene fatta all’aria aperta per poi proseguire in fruttaio. Dopo almeno 100 giorni dalla vendemmia si effettua la pigiatura; la fermentazione viene condotta con l’ausilio di lieviti selezionati in vasche termo condizionate. Il vino è lasciato maturare in barrique di rovere Francese per almeno 30 mesi. Il colore si presenta giallo ambrato brillante con luminose sfumature aranciate, Profondo e persistente all’olfatto, con sentori mielati e profumi che ricordano datteri, agrumi, vaniglia, liquirizia, cioccolato. In bocca è piacevolmente dolce, intenso e di lunghissima persistenza. Risulta un vino da meditazione, i suoi abbinamenti sono rappresentati da formaggi erborinati, stagionati e dolci di pasticceria secca. Un vino sicuramente complesso che entusiasma ogni volta.

www.alviopestarino.com