La Valdotaine sponsor hdgolfDESCRIZIONE DEL MARCHIO

La montagna è uno straordinario laboratorio alchemico, un ambiente pulito e salubre dove erbe, radici, bacche, farri, fiori, frutti vengono da secoli selezionati e raccolti per farne infusi, distillati, liquori. La Valle d’Aosta, magnifica nella sua natura alpina, incarna appieno questa realtà e chiama a testimoniarla i suoi pacati ed esperti monaci e le sue minuscole distillerie. Da centinaia di anni gli abitanti di questa Valle selezionano con sapienza e coltivano le migliori essenze vegetali per trasformarle in autentiche specialità alpine.

 

Distilleria-La-Valdotaine

La Valdôtaine è una piccola distilleria di montagna dove i bellissimi alambicchi, in lucente rame lavorato a mano e dal respiro discontinuo, a singole cotte, distillano piccole quantità di spiriti unici, resi inimitabili dalle acque ricche di minerali, talvolta dal colore stupefacente, che dai monti precipitano a valle, fino alla distilleria.

In particolare “Acqueverdi” è una sorgente dalle acque di un incredibile colore turchese, dovuto alla presenza di rari minerali, che si trova a 1.400 metri di quota sui monti alle spalle della distilleria, nell’ampio Vallone di Saint-Marcel. Affascinante esperienza che può essere vissuta a meno di due ore di cammino dalla distilleria, qualche goccia di quell’acqua “magica” entra nei nostri prodotti. Ed è sempre nello stesso Vallone che si raccolgono alcuni degli inusuali, segreti botanici che vengono infusi e poi distillati nei piccoli alambicchi discontinui, dai quali emerge il carattere “alpino” della nostra produzione.

 

TIPOLOGIA DI PRODOTTI (Liquori e Distillati)

Acqueverdi – Gin delle Alpi

gin-acqueverdi

 

A Saint-Marcel, un enorme, secolare castagno nei pressi del Santuario di Plout, indica l’inizio del magico sentiero del Verruc che porta alle ACQUEVERDI, “eiva verta” nel patois di Saint-Marcel. Qui si respira un’atmosfera fatata e ovattata di tranquillità e di silenzio accompagnato dal gorgoglio delle Acqueverdi,  di uno straordinario e luminoso colore verdeazzurro, ruscello sulle cui rive crescono le essenze che rendono unico questo Gin Alpino.

 

Verney – Vermouth dei Savoia

vermouth-verney

Nel 1786 nasce a Torino il Vermouth. La casa regnante dei Savoia portò in auge questo vino aromatizzato ed in quei tempi diversi erboristi si ingegnarono per individuare la ricetta più gradevole. Quella dell’amaro Verney si ispira ad una scritta nel 1880 ed attribuita a l’ Abbé Edouard Berard, botanico vissuto in Aosta nel 1800, che esige la presenza di “vino di montagna”, di “parietta” (Santoreggia) e di “benefort” (Assenzio Maggiore). Al palato è ricco e al naso porta spezie caratteristiche e note aromatiche di “sarieula” (Timo Comune), protagonista dei profumi alpini della Val d’Aosta.

 

Eyva – Vodka al Farro di Montagna

vodka-evya

Il farro è il “frumento” più antico che l’uomo abbia mai coltivato. Da questo cereale si produceva il pane che sfamava gli uomini della remota antichità, dal farro prendono nome la farina,  il flour inglese, la farine francese … Rustico, adatto a terreni poveri e montagnosi, poco assetato il farro ben si presta a coltivazioni naturali, senza troppi aiuti da parte dell’uomo. Una leggera tostatura del seme rende il prodotto paglierino e lascia al gusto le caratteristiche essenziali del prodotto originale.

 

Dente di Leone – Amaro di Montagna

amaro-dente-di-leone

Al Tarassaco, o Dente di Leone, si attribuiscono poteri magici. Nato dalla polvere sollevata dal carro del Dio Sole, nutre Teseo per trenta giorni prima della vittoriosa lotta con il Minotauro. Innamorati di tutto il mondo si affidano a questo fiore per conoscere il futuro dello loro passioni.  Gli erboristi di tutti i tempi hanno sempre preferito il fiore di origine montana in quanto più piccolo e più ricco in principi attivi. In questa ricetta il Dente di Leone è affiancato a numerose erbe alpine e all’amaricante muscovado che lo rendono ancor più intrigante al palato.

 

Grappa Blanc de Morgex

 

Distillata a vapore diretto dalle vinacce del vitigno di Prié Blanc in piccoli alambicchi di rame discontinui. Il biotipo Blanc de Morgex è considerato vitigno autoctono della Valle d’Aosta dove è coltivato sulle pendici del monte Bianco sino a 1.200 metri di quota. Qui si mettono a dimora le viti originarie poiché la fillossera non ha mai intaccato questo vitigno guerriero che genera una Grappa di grande finezza, con intensi profumi di uve fresche, sapori eleganti, morbidi e piacevoli, tendenti alla mela renetta e all’ananas.

 

Grappa Petit Rouge

 

Da vigneti localizzati sulla sinistra della Dora Baltea nel comune di Arvier, in un anfiteatro naturale di splendida bellezza, terrazzato e in piena esposizione a sud con una pendenza che oltrepassa il 100% sino a 800 metri di quota. Questo vitigno origina l’Enfer d’Arvier, la più vecchia DOC della Valle d’Aosta. Le vinacce sono distillate in discontinuo a vapore diretto in piccoli alambicchi di rame e generano la Grappa valdostana più caratteristica, con gradazione robusta e di grande equilibrio.

Molto secca con sfumature tendenti alla fragola.

 

Grappa Torrette

 

Il Torrette è il vino valdostano DOC prodotto in maggior quantità e nell’areale più ampio della Valle. Deriva da vitigni prevalentemente autoctoni quali Petit Rouge, Vien de Nus, Cornalin e Premetta, coltivati in vigneti posti fra i 600 e gli 800 metri di quota distribuiti tra dodici comuni, situati sia a destra sia a sinistra della Dora Baltea. Le vinacce, distillate in piccoli alambicchi di rame discontinui a vapore diretto, generano questa Grappa dal sapore secco e deciso con sentori di sottobosco ben amalgamati alla nota vanigliata e speziata apportata dall’affinamento.

 

Grappa 1983 Smokey

 

Grappa di carattere distillata nel piccolo alambicco a fuoco diretto della vecchia distilleria distrutta nell’alluvione che colpì la Valle nel 2000. Le botti furono recuperate ma la perdita dei documenti non permise la certificazione dell’invecchiamento e tutto rimase fermo per anni.

Utilizzando moderne tecniche d’analisi si può indicare nel 1983 l’annata di distillazione. Oggi si presenta con il vigore di un gran distillato, con sapori intensi e perduranti, sfumature di fumo, tabacco e spezie e con il fascino della più genuina tradizione montana.

 

Grappa e Achillea

 

L’eroe mitologico Achille la usava per curare le ferite dei suoi soldati. Da qui il nome di questa erba dal caratteristico aroma che la tradizione montana usa per le sue molteplici proprietà. Il piacevole caratteristico sapore amarognolo che ben si adatta ai sentori della Grappa è datoda un glucoside, l’achilleina, che è considerato il principio attivo della pianta.

 

Tournevis Grappa e piante aromatiche

 

Le proprietà digestive di anice stellato, liquirizia, gemma di pino, genziana ed arquebuse sono riconosciute. Questa è la sapiente ricetta dettata dalla tradizione della montagna che le unisce, ben bilanciate fra loro nel gusto e negli effetti.

 

Grappa e Ginepro

 

Pianta eroica che cresce in luoghi aridi, tanto sui monti ove l’acqua d’inverno scarseggia per il gelo, quanto sui promontori aridi del Mediterraneo. Aromatica dal profumo resinoso e fragrante, le sue bacche danno al gin, il tipico profumo e sapore facilmente riconoscibile.

Si abbina bene con la Grappa aggiungendo le sue tipiche note al profumo e dando ricchezza e morbidezza in bocca.

 

Genepy Extra della Valle d’Aosta

 

Génépy è il liquore tipico della tradizione valdostana prodotto da una infusione in alcole purissimo delle piccole Artemisie caparbiamente coltivate sulle nostre montagne a quote di 1.900 – 2.000 metri. La selezione delle piantine, la cura nell’essiccazione, nella preparazione dell’infusione e l’attenzione nella maturazione creano un prodotto da gusto caratteristico di grande finezza e morbida eleganza.

 

Ratafià

 

Leggenda vuole che Ratafià derivi dal latino rata fiat ovvero “si decida”, modo di dire allusivo alla bevuta di questo liquore come conferma di un contratto verbale. Fa parte dell’elenco dei prodotti tradizionali della Valle d’Aosta (P.A.T.) ed è un liquore dolce, di colore rosso, corposo con retrogusto di amarena.

 

Grand Miel

 

Grand Miel è un liquore ottenuto da grappa e miele. La grappa è distillata a “vapore diretto” da vinacce della Valle d’Aosta in piccoli alambicchi di rame. Il miele, 100% valdostano con prevalenza di castagno, è di produzione biologica e viene raccolto in quota nelle vallate prossime al Monte Bianco e lavorato artigianalmente da piccoli produttori.

 

Liquore ai Mirtilli di Montagna

 

I mirtilli sono dei frutti di bosco molto gustosi e ricchi di sali minerali e vitamine.

Il liquore di mirtilli è una infusione in alcole purissimo dei piccoli mirtilli neri di montagna, assai diffusi in Valle d’Aosta a quote tra i 1.000 e i 2.000 metri. Unisce alla perfezione i benefici dei frutti e il loro gusto. È l’ideale per concludere un pasto o un momento conviviale con il suo caratteristico profumo che ci riporta alla montagna.

 

La purezza della montagna,  le acque “magiche”, il distillare goccia a goccia, il fascino della tradizione. Il nostro lavoro è questo, semplice e straordinario.

 

www.lavaldotaine.it    @lavaldotaine     #lavaldotaine