balbo&co Golf Cup è un nome che ormai da solo evoca una giornata (o meglio due) di sport, relax e divertimento, non soltanto di golf.

Il trofeo, ideato da Roberto Balbo – amministratore della Società di perizie assicurative alessandrina – quest’anno è giunto alla sua quinta edizione e i prossimi 23 e 24 giugno riproporrà la sua formula di successo, la combinata kart + golf (percorso 18 buche classico o putting green per i principianti).

L’intento è quello di coinvolgere quante più persone possibili con attrazioni varie e non soltanto attinenti al golf, che comunque continua a farla da padrone nella prestigiosa sede del Circolo Golf&Country di Salice Terme (PV); per avvicinare anche i neofiti e le famiglie a questo sport, sempre meno di nicchia, durante tutta la giornata di sabato sarà a disposizione il maestro Michele Ballarin, che terrà lezioni gratuite a chiunque fosse interessato.

Saranno inoltre presenti diverse attrazioni: paesaggistiche, offerte dalle meravigliose location, enogastronomiche e non solo del territorio e inoltre musica, spettacoli e l’occasione di incontrare e conoscere eccellenze, grazie alla numerosa cerchia di sponsor e partner.

La modalità della competizione sarà la seguente: venerdì 23 ci sarà la prima parte legata ai kart nell’internazionale Pista 7 Laghi Kart di Castelletto di Branduzzo (PV). Dopo le prove e la gara vera e propria la serata si concluderà con la premiazione dei primi tre classificati e la cena alla pizzeria Pizza Leggera di Salice Terme.

Il clou della manifestazione sarà il giorno seguente, quando ci saranno al Golf di Salice Terme la gara di golf (formula Medal per la I cat. e Stableford per la II e la III) e di putting green che, sommate ai risultati di venerdì, decreteranno i vincitori dei prestigiosi premi.

Tali premi verranno assegnati durante la cena di gala conclusiva: un viaggio ai Caraibi per il primo classificato ed un diamante per la Prima lady, solo per citarne alcuni.

I vari sponsor metteranno inoltre a disposizione premi speciali, sia ad estrazione che per l’hole in one (chi manda in buca con un singolo lancio).

Con tutti questi ingredienti c’è da scommettere che il successo delle edizioni passate potrà soltanto essere superato.