La Liguria è una Regione ricca di bellezze naturali, con paesaggi marittimi veramente incantevoli, senza contare i piccoli, pittoreschi borghi e le città, su cui spicca Genova, fastosa sin dai tempi delle Repubbliche Marinare.

Tra i vari motivi per avvicinarsi a questa Regione, oltre alla buona tavola (trenette al pesto, cima, pansotti al sugo di noci e molto altro) c’è anche la pratica dello sport.

Il golf in particolare può contare su diversi Circoli, 9 e 18 buche, che permettono di praticare questo fantastico sport 12 mesi l’anno, grazie al clima mite dovuto alla vicinanza al mare.

Questo è il motivo per cui il Circuito HD apre e chiude solitamente in questa Regione, in modo da offrire gare di qualità e soprattutto divertimento per ben 10 mesi l’anno, per di più su percorsi ben tenuti, tra paesaggi stupendi affacciati sul mare.

Ecco una panoramica dei 5 migliori Golf Club della Liguria:

golf-rapallo

1)Circolo Golf e Tennis Rapallo logo-golf-rapallo

Il Circolo, inaugurato nel lontano 1931, è sito nella pittoresca cittadina della riviera di Levante, facilmente raggiungibile sia dal casello autostradale che dalla stazione ferroviaria.

Il percorso, sito tra alberi secolari e pini marittimi, è un’eccellenza riconosciuta in tutto il mondo – la buca 7 ad esempio è posizionata nei pressi del monastero medievale di Valle Christi.

Spogliatoi molto curati, lezioni collettive dedicate ai più giovani, bar, salotti, sala carte e ristorante (di indiscussa qualità), arredati in stile inglese, contribuiscono a rendere il tutto ancora più accogliente.

Dispone inoltre di sei campi da tennis e sfrutta la sua Club House come location per numerosi eventi legati ad arte, musica e cultura.

Motivi aggiuntivi che esulano dal golf per farci un salto? La vicinanza con le località di Portofino e Santa Margherita Ligure e la possibilità di recarsi nella vicinissima Recco a gustare la focaccia al formaggio rinomata in tutto il mondo!

Nell’ottica sempre più attuale di un golf pensato per tutti, è stato il primo Circolo in Italia ad aver ottenuto la certificazione per l’accoglienza dei giocatori disabili.

2)Golf Club Garlenda golf-garlenda-logo

Questo Circolo arricchisce l’offerta sportiva della provincia di Savona dal 1964, grazie al percorso disegnato dai due progettisti inglesi John Morrison e John Harris.

La bellezza del panorama, dovuta alla valle del Lerrone, ha come plus la vicinanza a luoghi celebri come Alassio o Costa Azzurra.

Per rilassarsi il Circolo offre servizi accessori quali piscina, bagno turco e palestra.

golf-sanremo

3)Circolo Golf degli Ulivi Sanremo golf-sanremo-logo

La storia di questo Club è particolare. Nato ufficialmente nel 1932, l’anno prima fu teatro di una partita-evento di golf giocata da alcuni personaggi famosi dell’epoca, due inglesi, Peter Gannon e il maggiore Blanford – che furono tra i primi a preparare campi di Golf in Italia – e i due migliori maestri di Golf dell’epoca, Prette e Pasquali.

Danneggiato nelle sue 18 buche dalla guerra prima e dai lavori dell’Autostrada dei Fiori poi, il percorso è stato ripristinato nella sua completezza nel 1972.

La sua posizione strategica, a due passi dalla Francia, in una delle zone più belle d’Italia, ha fatto sì che da subito diventasse uno dei punti di riferimento per i turisti che amano praticare questo sport.

Anche se a prima vista non sembrerebbe, il percorso è stato studiato per giocatori esperti.

golf-st-anna

4)Golf Club Genova St.Anna golf-Sant-Anna-logo

Sito a Cogoleto, vicinissimo a Genova, il Club deve il suo nome ad una chiesetta dedicata a Sant’Anna.

Il percorso è stato disegnato da Robert Von Hagge, progettista di alcuni dei più importanti campi da golf al mondo; il celebre architetto, nell’ottica del rispetto della morfologia del terreno, vi ha inserito coreografici mound e bunker d’erba.
18 buche, 2 percorsi per una lunghezza complessiva di 5921 metri, il Golf Sant’Anna è sorto con l’intento primario di valorizzare, sotto il profilo ambientale, circa 65 ettari di campagna.

Aperto 7 giorni su 7, è comodamente raggiungibile sia da Piemonte e Lombardia che dalla Costa Azzurra. La bellezza del paesaggio, tra costa ed entroterra, attira non solo gli sportivi, ma anche chi vuole semplicemente rilassarsi immerso nella natura. Il suo percorso ha visto allenarsi Matteo Manassero all’epoca della sua appartenenza alla Nazionale Italiana Dilettanti.

golf-arenzano

5)Golf Tennis Club Pineta di Arenzano golf-arenzano-logo

Come suggerisce già il nome stesso, il Circolo è ubicato nella pineta sull’altopiano di Arenzano, all’interno di una vera e propria oasi verde; il percorso, unico 9 buche della rassegna, venne progettato dall’inglese Donald Harradine e vide la luce nel 1959. Consente di godere sia della vista del golfo, sia di quella del monte Beigua.

Nonostante il percorso si snodi in un contesto pianeggiante, risulta molto impegnativo a causa della ridotta larghezza dei fairways e dei diversi fuori limite, che richiedono estrema precisione, soprattutto nei colpi lunghi, rendendo al contempo difficoltoso recuperare gli eventuali errori.

Non solo golf comunque, perché è possibile approfittare della struttura per giocare a tennis o calcetto, allenarsi in palestra, oppure rilassarsi tra piscina e sauna. 

Ben 4 su 5 di questi Circoli appartengono al Circuito HD Golf, motivo in più per stilare una propria personalissima classifica partecipando alle prossime gare!





Sta per partire il circuito 2020, resta aggiornato iscrivendoti alla newsletter!